Alternanza scuola-lavoro, necessario diffondere la cultura della sicurezza tra i ragazzi

Secondo quanto annunciato dal Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, la normativa che regola l’alternanza scuola-lavoro verrà rivista nell’ottica di un rafforzamento delle tutele sanitarie e assistenziali.

Si tratta di un’operazione fondamentale per garantire che una fase determinante del percorso formativo si svolga in maniera corretta ed efficace. Il Ministro ha sottolineato l’importanza di una formazione adeguata per i tutor scolastici, in modo da permettergli di lavorare in sinergia con quelli aziendali per gestire meglio gli studenti; inoltre, verranno forniti incentivi alle imprese per consentire loro di accogliere un maggior numero di studenti in condizioni di sicurezza ottimali.

In più, si rileva la necessità di formare i ragazzi in materia di sicurezza, per questo motivo lo studente dovrà essere guidato durante l’esperienza di alternanza scuola-lavoro attraverso il dialogo continuo con il tutor per assicurarne la formazione professionale, educativa e umana.

Il grave fenomeno degli infortuni sul lavoro resta al centro dell’agenda del Ministro del lavoro che agirà in collaborazione con gli altri Ministri, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, l’Inail e le parti sociali e datoriali per diffondere la cultura della sicurezza tra i giovani.



error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Consulta l’informativa sulla privacy.