Lavoro, prevenire i rischi psicosociali

Alla base di molte patologie muscoloscheletriche legate al lavoro ci sono fattori psicosociali, ridurre gli effetti di tali rischi è possibile attraverso la partecipazione e il coinvolgimento di tutti.

Se combinati con altri fattori, quelli psicosociali possono causare disturbi di altra natura che vanno a colpire altre parti del corpo e possono ostacolare la ripresa del lavoro di persone assenti; inoltre problemi muscoloscheletrici possono avere effetti psicologici negativi sul lavoratore e per far fronte a questi rischi è necessario un approccio globale con una valutazione approfondita.

L’analisi dei rischi psicosociali passa attraverso la partecipazione dei lavoratori in primis, e di tutti gli attori coinvolti nel processo lavorativo. In particolare, i datori di lavoro devono adottare un atteggiamento aperto e lungimirante mediante una valutazione congiunta dei fattori psicosociali e dei disturbi muscoloscheletrici.

Infine, vanno predisposte le misure preventive attraverso l’identificazione delle situazioni di pericolo, per esempio molestie o violenza, e delle responsabilità in materia. In più,  bisogna considerare  che il sostegno da parte dei colleghi è fondamentale ed è importante favorirlo attraverso momenti di confronto e condivisione.



error: Contenuto protetto !!

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Consulta l’informativa sulla privacy.